X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Amore proibito

Per lungo tempo hai sognato di avere un ragazzo o una ragazza. Poi finalmente è successo: ti sei innamorato/a ed il tuo amore è stato corrisposto. Trascorrete assieme molto tempo e siete felici.

Sarebbe tutto perfetto se non ci fosse un problema: i tuoi genitori sono contrari e non vogliono che tu frequenti quella persona.

Ti chiedi perciò se sia giusto e se i tuoi genitori possono vietarti di frequentare chi ami? Purtroppo non esiste una risposta univoca. Fino a quando non raggiungi la maggiore età i tuoi genitori esercitano un’influenza importante sulla tua vita. Sono ad esempio tenuti per legge, a mantenere, istruire ed educare i loro figli nel rispetto della loro personalità e tenendo conto delle loro aspirazioni.
Si presuppone inoltre che le decisioni che un genitore prende per i propri figli siano per il loro bene. Quindi, se un genitore ha l’impressione che frequentare un determinato ragazzo / una determinata ragazza non sia un bene per il figlio / la figlia può intervenire drasticamente e vietare la frequentazione della persona in questione. Ad esempio se il vostro amore fa uso o spaccia sostanze stupefacenti, se è evidente che vi incita a marinare la scuola, a bere alcolici, a fumare, a usare droghe, a rubare o altro ancora.
Dall'altro lato va detto che un giovane ha il diritto di frequentare dei coetanei con i quali trascorrere il proprio tempo libero. Questo perché le amicizie sono importanti per la crescita e per una sana socializzazione. In questa ottica anche i rapporti di amore sono da vedere come una parte importante nello sviluppo di una persona.

I genitori spesso sono protettivi, se non iperprotettivi!

Quando si accorgono che un figlio o una figlia si innamora per la prima volta temono subito che facciano degli incontri pericolosi, che perdano la testa per la persona sbagliata, che per amore interrompano gli studi o intraprendano un progetto di vita diverso da quello che loro hanno immaginato nella propria testa.
Ogni genitore ha bisogno di un po’ di tempo per accettare il fatto che i propri bambini stanno diventando adulti.

Cosa fare dunque per risolvere un conflitto di questo tipo?
È senza dubbio utile dimostrare ai propri genitori che la frequentazione del nuovo partner non comporta alcun rischio, che tu, comunque sia, continui con il tuo progetto di vita e con la scuola. Cerca il dialogo, parla con i tuoi genitori, fatti spiegare cosa temono e cerca di spiegare loro quali sono i tuoi desideri e le tue aspettative. In questo modo il vostro rapporto ci guadagnerà e i tuoi genitori potranno capire che stai diventando una persona adulta e che stai imparando ad assumerti la responsabilità della tua vita.