X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Dipendenza da gioco (1)

Ti stai chiedendo cosa c'entra il gioco con la dipendenza? "Il gioco non è una droga!" Verissimo, però come esistono le dipendenze da sostanze chimiche tipo la nicotina o l'alcol, esistono pure le dipendenze da un determinato comportamento, come il gioco.

Se ti piace giocare, non significa che tu sia dipendente. Di per sé il gioco è un modo piacevole di passare il tempo, è un'attività molto umana, rilassante , divertente, che fa vivere momenti entusiasmanti in compagnia e può favorire la creatività, i riflessi e le abilità intellettuali. Ciononostante alcuni giochi racchiudono in sé dei pericoli. Il rischio più alto si corre con i giochi d'azzardo in cui si puntano soldi e il successo non dipende dall'abilità ma dal caso; parliamo di slot-machines, dei giochi a carte o a dadi, della roulette, del gioco del lotto e dei gratta e vinci.
Di solito il vizio del gioco comincia in maniera innocua: uno prova con una slot-machine, vince qualcosa, spera di vincere qualcosa in più, punta più soldi, perde tutto, punta ancora, per coprire la perdita ...
È un circolo vizioso che può condurre in un baratro sempre più profondo. Si fanno debiti nella speranza di poterli pagare con una vincita cospicua, si continua a giocare, il debito cresce e a volte per disperazione, si finisce in un abisso. Tutto questo si ripercuote sulle relazioni con gli amici e la famiglia, e spesso si perde veramente tutto, compreso il lavoro.

Quello che inganna nel gioco d'azzardo è la costante speranza di fare, prima o poi, una grossa vincita. Purtroppo però la speranza tiene in vita un comportamento poco razionale: le slot-machines sono programmate in modo tale da far guadagnare il proprietario, i casinò non sarebbero luoghi così lussuosi se non riuscissero a vincere, anzi, ad ingannare il cliente. Non vale la pena dilungarsi sulle probabilità di vincita al lotto. Basti dire che innumerevoli professori, matematici ed esperti di statistica e calcolo delle probabilità tipo l'ing. Roberto Vacca hanno cercato di spiegare al grande pubblico attraverso i mass-media, quanto siano infinitamente piccole le probabilità di vincita al lotto. Uno sforzo invano perchè le persone continuano a spendere cifre inimmaginabili nella flebile speranza di vincere e forse di essere felici.

Diciamo allora che le probabilità di perdere sono infinitamente grandi!

Quando si può affermare che il gioco va oltre al divertimento e diventa un vizio?

Probabilmente se senti un forte bisogno di giocare, sei nervoso e non riesci a calmarti fino a quando giochi.
Se giochi più a lungo di quanto veramente vorresti e perdi più soldi di quanto avevi programmato.
Se trascuri sempre più altri interessi.
Se continui a giocare anche quando hai dei debiti, problemi in famiglia, a scuola, nello studio ...
… allora non è fuori luogo fare una diagnosi di dipendenza da gioco.

Questi sintomi sono degli indizi importanti. Se li riconosci nel tuo modo di giocare, pensaci.
Il vizio del gioco è una malattia e necessita di un trattamento adeguato!
Per ulteriori informazioni puoi rivolgerti al Forum Prevenzione – Centro Prevenzione Dipendenza www.forum-p.it o al servizio di consulenza per giovani Young+Direct www.young-direct.it