X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Ogni mese da capo … mestruazione dolorosa (2/2)

Ogni ragazza vive le mestruazioni in maniera differente. Per alcune ragazze è del tutto normale continuare a fare tutto ciò che fanno di solito, ad esempio praticare sport ecc.. Altre invece hanno forti dolori e si sentono limitate nelle loro attività.

I dolori mestruali sono causati dalla contrazione ritmica dell'utero che serve ad espellere la mucosa endometriale che ciclicamente si forma per accogliere un ovulo. Questo processo spesso si associa a tensioni nella zona pubica - del basso ventre e si irradia a livello lombare e della schiena.

Le ragazze giovani in pubertà sentono il problema ancora di più in quanto l'utero è ancora piccolo e poco elastico. Ciò causa dei violenti crampi alla pancia, sudorazione, problemi circolatori e nausea che a volte si accompagna a vomito e a diarrea.

Può dare sollievo

Contro i dolori mestruali non esiste una ricetta valida per tutti. Ogni ragazza deve sperimentare personalmente vari metodi, per capire cosa le da sollievo.

In linea di principio si può affermare che aiuta tutto ciò che rilassa e si è rivelato utile contro i crampi.

 

  • Calore: per molte ragazze una borsa dell'acqua calda posizionata sulla pancia o nella zona lombare è il rimedio migliore contro i crampi alla pancia.

  • Infusi alle erbe e tisane: Le tisane contro i dolori mestruali sfruttano le proprietà antispasmodiche di alcune piante, dimostrate scientificamente o semplice frutto empirico della tradizione popolare.

  • Rilassamento: sdraiarsi per rilassarsi, magari leggendo un libro è uno dei metodi che tante ragazze apprezzano di più per lenire i dolori e distrarsi.

  • Movimento: per alcune ragazze vale l'opposto. Hanno bisogno di muoversi, fare ginnastica e distrarsi dal dolore ballando.

  • Massaggio: un massaggio mirato può essere efficace. Nella zona lombare direttamente sopra le natiche molte ragazze hanno due fossette. Massaggiando circolarmente queste due zone con le punte delle dita, i dolori mestruali vengono percepiti meno e a volte spariscono del tutto. Il massaggio dovrebbe durare mezzo minuto, essere interrotto da una breve pausa per poi essere ripreso. Il tutto va ripetuto tre o quattro volte. Se non ci sono risultati si può riprovare dopo mezz'ora.

  • Analgesici: Se nessuno dei metodi descritti sopra porta ad un sollievo si può ricorrere ad un analgesico.

 

Quando si ha l'impressione che il dolore vada oltre al normale e che ci possano essere altre cause, è sempre utile farsi visitare da una ginecologa / un ginecologo.

Sindrome premestruale

Si tratta di uno stato di temporanea instabilità emotiva, a volte anche molto pronunciata, accompagnato da altri sintomi fisici. Colpisce molte donne in età fertile nei 5-10 giorni che precedono l’inizio ciclo mestruale. Il sintomo maggiormente lamentato riguarda l’alterazione dell’umore, caratterizzato da irritabilità, nervosismo, crisi di pianto, insonnia, difficoltà di concentrazione e depressione. Non di rado sono presenti anche cefalea, vertigini e palpitazioni.

La ritenzione idrica provoca un temporaneo aumento di peso e delle dimensioni del seno con un fastidioso senso di tensione. Frequenti sono anche le variazioni nell’appetito, un senso di gonfiore all’addome, stipsi e talora anche nausea e vomito. Solitamente i sintomi svaniscono con l’arrivo delle mestruazioni.
Infine: non è sbagliato confrontarsi con altre donne ma essendo ognuna diversa e unica è sempre bene conoscere il proprio corpo e sperimentare personalmente vari rimedi al dolore.