X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Viaggio attraverso il corpo femminile (1/2)

Gli organi sessuali esterni

Il corpo, quasi due metri quadrati di superficie sensibile, per poterci toccare, sentire e amare meglio, per sfruttare la meravigliosa opera di ingegneria che sono le nostre mani, la loro delicatezza e la loro sensibilità. Il corpo umano raccoglie e memorizza tutte le sfumature del mondo che ci circonda tramite con gli odori, i profumi, le immagini, le parole e le esperienze tattili.

Puoi paragonare il tuo corpo ad una carta geografica sulla quale puoi esplorare gli angoli più remoti tra cui anche gli organi sessuali femminili, che essendo in parte nascosti spesso, sono spesso celati dal mistero.

Scopriamo il significato più intimo degli organi sessuali

Il seno
La dimensione e la forma del seno sono caratteristiche che vengono tramandate geneticamente e dipendono principalmente dal tessuto adiposo. Durante la pubertà, all'incirca tra i 10 e i 14 anni, il petto si trasforma e acquisisce le rotondità tipiche del seno di una donna adulta.
Questa trasformazione dipende dagli ormoni che stimolano la ghiandola mammaria e dai nostri caratteri ereditari. Quindi non ha senso dimagrire o ingrassare per influenzare questa singola parte del corpo. E comunque sia, il processo di crescita delle mammelle (termine più preciso e coretto rispetto a seno) è estremamente variabile da ragazza a ragazza e può durare anche molti anni prima di concludersi.
La sensibilità del seno non dipende dalla misura e dalla forma delle mammelle. Il capezzolo è la parte più sensibile del seno, il quale durante l'eccitazione sessuale reagisce indurendosi.

La forma e la dimensione del seno per alcune ragazze diventano un argomento molto importante. Ci si confronta con le altre e spesso regna una certa insoddisfazione, o perché è troppo grande, o perché è troppo piccolo, o perché è asimmetrico. Questo dipende in parte dagli ideali estetici del momento che vengono trasmessi dai mass media, in parte si può attribuire a commenti stupidi e inopportuni o al fatto che il seno è cresciuto velocemente e ci si deve abituare.

Molte ragazze poi si chiedono che tipo di reggiseno usare: non esistono regole fisse, la cosa importante è evitare „strumenti di tortura“ che limitino i movimenti e che causino compressioni eccessive sul seno.

Monte di Venere
Il monte di Venere copre l’osso del pube e durante la pubertà si ricopre di peli.

Vulva
La vulva è la terminazione e l'apertura esterna degli organi genitali femminili, quindi tutte le parti visibili costituite dalle piccole e le grandi labbra, dalla clitoride e dall'ingresso della vagina. Molto spesso, ma impropriamente, nel gergo comune si usa il termine vagina per indicare la vulva.

Grandi labbra/piccole labbra
La vulva è formata dalle grandi labbra, due cuscinetti morbidi che chiudono come a proteggere l’interno della vulva. Le grandi e le piccole labbra hanno una forma e una dimensione differente in ogni donna.
Le piccole labbra, molto sensibili, se ne stanno all’interno e nella parte in alto formano una specie di cappuccio che copre la clitoride.

La clitoride

La clitoride è la parte più sensibile del corpo umano femminile. È l’organo per eccellenza del piacere la zona erogena più importante. Si trova sotto il monte di Venere all’inizio delle piccole labbra. Se stimolata la clitoride si gonfia e trasmette sensazioni di piacere.