X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=
  •  title=

"Con o niente!"


... è lo slogan che

sabato 1° dicembre accompagnerà
la distribuzione die 2.000 preservativi gratis
in alcuni locali di Bolzano, Merano, Bressanone e Brunico
L'iniziativa naturalmente verrà accompagnata da informazioni in merito all'HIV e all'AIDS


Informazioni importanti ed interessanti trovi anche qui sotto:
HIV / AIDS a livello globale
 
  • Al mondo vivono circa 36,9 milioni di persone che hanno contratto l’HIV di cui i minori di anni 15 - adolescenti e bambini – sono 1.800.000
  • Nel 2017 ci sono state circa 1.800.000 nuove infezioni da HIV (numero uguale al 2016)
  • Nel 2017 il 59% dei malati hanno avuto accesso ai medicinali necessari per le cure. L’ anno precedente erano il 53%
  • Dall’ inizio degli anni `80 fino ad oggi, 78 milioni di persone hanno contratto l’HIV, di cui 39 milioni sono morte per via della malattia che a tutt’oggi non è curabile. Nel 2017 sono decedute circa 940.000 persone.
  • I decessi causati dall’AIDS si sono ridotti del 51% dal picco avuto nel 2005 (1,9 milioni 2005 vs. 940,000 nel 2017)
  • Se nell’anno 2000 si hanno avuti 2.8 milioni nuovi contagi da HIV, nel 2017 sono stati 1,8 milioni, quindi un milione in meno. Questo anche grazie alle campagne informative e all’uso del preservativo.
     
HIV / AIDS in Italia
 
  • In Italia attualmente vivono 130.000 persone con l’HIV di cui una persona su 5 non sa di essere sieropositiva.
  • Ogni due ore una persona viene contagiata dall’HIV.
  • Fino ad oggi in Italia sono morte circa 40.000 persone per via dell’AIDS.
La malattia a trasmissione sessuale più conosciuta e più pericolosa è l'AIDS. L' AIDS è causato dall'infezione di un virus chiamato HIV (Human Immunodeficiency Virus) ovvero virus dell'immunodeficienza umana.
 
L' Aids distrugge il sistema immunitario e nella maggior parte dei casi porta alla morte.
Inizialmente una persona infettata con questo Virus diventa sieropositiva, ma non si ammala di AIDS. Tra l'infezione con l'HIV e il manifestarsi della malattia AIDS possono passare molti anni. Il virus rimane nascosto senza compromettere la salute della persona infetta, poi improvvisamente può scatenare l'AIDS.

Come posso infettarmi con l'HIV?
 
Solo nel sangue, nel liquido seminale o vaginale e nel latte materno il virus è presente in quantità sufficiente da poter determinare un'infezione. Quindi il contagio può avvenire:
  • Attraverso i rapporti sessuali non protetti con una persona HIV positiva.
  • Se il sangue, lo sperma o le secrezioni vaginali di una persona HIV positiva penetrano attraverso piccolissime lesioni della pelle o delle mucose nel corpo di una persona non infetta.
  • Attraverso il sangue o con lo scambio di siringhe tra tossicodipendenti.
  • Durante la gravidanza e al momento del parto o attraverso il latte materno la madre può trasmettere il virus.
 
Come NON si trasmette l'HIV
 
Dandosi la mano, abbracciandosi e attraverso le carezze ed i baci non ci si contagia.
Anche gli starnuti o la tosse non sono una pericolo. Lo stesso vale per l'uso in comune  del bagno, della doccia, sauna o piscina.
Altrettanto innocuo è l'uso comune di piatti, bicchieri o posate. L'infezione non si trasmette attraverso gli insetti o animali domestici.

Come mi posso proteggere dall'infezione da HIV?
 
Non potendo sapere se il o la tua partner ha avuto altri rapporti sessuali è importane che tu ti protegga. Fai in modo che il sangue, lo sperma o le secrezioni vaginali non penetrino nel corpo del partner. Puoi minimizzare il rischio d'infezione usando correttamente il preservativo. Gli altri metodi anticoncezionali come la pillola, il cerotto, la spirale ecc non proteggono dal contagio.
Parlando apertamente dell'argomento con il o la tua partner, senza imbarazzo o paura, dimostri di essere responsabile e di avere a cuore la tua e la sua salute.

Il test per gli anticorpi verso l'HIV
 
Informazioni + Test
 
Ospedale di Bolzano:
 
• Test rapido HIV
Dove: edificio centrale, piano terra, area verde
Quando: lunedì-venerdì, ore 7.30-10.30
Prenotazioni: Accesso diretto (tel. 0471-908543)
• Ambulatorio per le Infezioni Sessualmente Trasmesse della Dermatologia (Padiglione W)
tel. 0471 90 99 39
 
Test
 
• Laboratorio analisi presso gli Ospedali di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico, Vipiteno e San Candido.
• Laboratorio di via Amba Alagi, 5 – Bolzano
Presso queste strutture è possibile effettuare il test dell’HIV in modo gratuito, senza impegnativa del medico curante.
 
Associazione Propositiv
via Bari 14/c, Bolzano
lunedì – venerdì 9.00 – 13.00
tel. 0471-932200, info@propositiv.bz.it
 
Negli ospedali è necessario comunicare il proprio codice fiscale, mentre presso l’associazione Propositiv si può fare senza indicare il codice. La privacy viene garantita comunque in tutte le strutture.

Interagire con malati di AIDS e persone sieropositive
 
La disinformazione riguardo alla malattia ha causato l'emarginazione dei malati i quali vivono nella paura e tendono a tenere nascosta la malattia. È importante imparare ad avere un comportamento rispettoso e la giusta sensibilità difronte ai malati. Ogni malato ne ha bisogno e diritto.

 
Ci preme richiamare l’attenzione sul fatto che le malattie sessualmente trasmissibili esistono anche da noi. Esse si trasmettono non soltanto con il rapporto genitale, ma anche mediante il rapporto orale e anale. Sono riconoscibili e curabili, ma, cosa ancora più importante, si possono prevenire.
 
Trichomonas, candida, clamidia e gonorrea (scolo) sono infezioni da microrganismi mentre i condilomi (creste di gallo), l’herpes genitale, l’epatite B, C e Delta e l’Aids sono infezioni da virus.
La trasmissione avviene anche attraverso il rapporto sessuale con persone che, pur avendo contratto l’infezione, sono apparentemente sane, sono cioè „portatori sani“
 
Tutte possono essere evitate attraverso:
  • la consapevolezza della loro esistenza;
  • l’uso del preservativo.
 
Se hai qualche dubbio o avverti dei sintomi, rivolgiti subito a un consultorio familiare o al tuo medico di fiducia.
I sintomi sono questi:
  • bruciori mentre urini;
  • arrossamenti e pruriti nella zona genitale;
  • perdite di odore sgradevole di colore grigio o giallo;
  • dolori agli organi sessuali o al bassoventre;
  • ingrossamento dei linfonodi inguinali.
Se non sei sicura di essere stata contagiata rivolgiti al più presto al medico di fiducia per sottoporti a delle analisi. Questo vale anche per il tuo o la tua partner.
 
Come ti puoi contagiare
 
Il rischio più grande per la trasmissione di malattie è il rapporto sessuale non protetto. Anche il semplice contatto del pene maschile con le labbra dell’organo genitale femminile può comportare la trasmissione di malattie.
Il rischio di contagio aumenta con ogni nuovo partner, non essendo a conoscenza delle loro esperienze precedenti.
Puoi essere contagiata da funghi e trichomonas anche in piscina, in sauna o utilizzando asciugamani e spugne per la doccia.
 
Come ti puoi proteggere
 
„Sesso sicuro“ consiste nell’evitare che il liquido seminale (sperma), le secrezioni vaginali o il sangue vengano a contatto con la pelle o le mucose del partner. Ciò è possibile o evitando i rapporti genitali, orali e anali, oppure con l’uso del preservativo.
Il preservativo previene la trasmissione delle malattie come Aids, sifilide, scolo, uretriti, herpes, etc. e va usato anche durante il periodo di cura di infezioni vaginali come trichomonas, candida, etc., per evitare il ricontagio.